Home
Pendulum di Hilgers

Fa parte dei Dispositivi Distalizzanti Intraorali. Creato dal Dr. James Hilgers nel 1991, è costituito da un Bottone di Nance che rappresenta l'ancoraggio palatale, dagli appoggi metallici che si cementano ai premolari e dalle molle in titanio-molibdeno che vengono inserite nei tubi palatali dei molari 16 e 26.


Meccanismo d'azione
Esercita delle forze meccaniche continue in senso antero-posteriore sui molari superiori, determinando quindi una distalizzazione.


Indicazioni terapeutiche
Affollamento dentario. In associazione con terapia fissa multi-brackets.

Bibliografia

 
Placca di Schwartz

Ideata e diffusa la prima volta a Vienna dal Dr. Arthur Martin Schwartz. In grado di produrre vari tipi di movimenti dentali, questa placca era dotata di ganci a freccia.


Meccanismo d'azione
Esercita varie forze dirette sui denti per la presenza di viti, molle ed archi.


Indicazioni terapeutiche
Fase intercettiva e contenzione.

 
Jean Delaire

(1924-)

Progetta la Maschera di Delaire, ancora oggi la più utilizzata per le III classi mascellari.

Bibliografia

Delaire, J. (1971). La croissance maxilaire: deductions thérapeutiques. Trans-Europ-Orthod.

 
Regolatore di funzione di Frankel

Fa parte dei dispositivi Ortopedici-Funzionali. Nasce dalle geniali intuizioni di Rolf Fränkel riguardo le teorie di Wolf e Roux.

Meccanismo d'azione
Influenza i movimenti tridirezionali della mandibola e contrasta le forze vestibolari e buccali che impediscono il corretto sviluppo scheletrico.

Indicazioni terapeutiche
Quasi tutti i casi di malocclusione di classe I, II e III, in dentizione mista precoce o mista tardiva.

 
Bionator

Ideato dal Prof. Balters, rappresenta uno degli apparecchi più utilizzati per la terapia ortopedico-funzionale. E' costituito dal corpo in resina, dall'ansa linguale e dall'arco vestibolare (formato dall'arco vestibolare vero e proprio e dalle anse buccinatorie).

Meccanismo d'azione
Posiziona la mandibola in senso sagittale e verticale. Ingrandisce, il più possibile, lo spazio dinamico della bocca regolarizzando le azioni muscolari della lingua e periferica.

Indicazioni terapeutiche
Malocclusioni d I, II e III classe.

Bibliografia
Acht, B. (1967). Teoria e tecnica del metodo Bionator di Balters. Milano: Pro-stomatologica.
Balters, W. (1967). Il Bionator ed i suoi elementi. Milano: Pro-stomatologica.

 
Lawrence F. Andrews

(1929-)

Definisce le "Sei Chiavi dell'Occlusione"

Padre della tecnica Straight wire, crea la prima apparecchiatura interamente programmata, inserendo per ogni singolo attacco gradi di: Torque, Tip, In-out e Offset.

Bibliografia

Andrews, L. F. (1993). Straight wire. Basi teoriche ed applicazioni pratiche. Masson.

 

 
« InizioPrec.12Succ.Fine »

Pagina 1 di 2